venerdì 10 giugno 2016

LA DANZA DEGLI OCEANI di Sabrina Mugnos

Le acque dei mari e degli oceani sono costantemente in movimento. Il motore del loro continuo migrare deriva dal calore solare. In particolare, nel momento in cui le acque sono riscaldate dalla nostra stella, esse in parte evaporano, mentre le rimanenti subiscono un cambiamento di densità, che andrà ad innescare una circolazione interna. Inoltre, le variazioni di temperatura (e pressione) in atmosfera originano i venti i quali, a loro volta, spingono le acque oceaniche in varie direzioni. A scala globale, i moti dei mari sono caotici ma, allo stesso tempo, regolari e prevedibili. In generale, essi sono legati ai venti principali e le loro direzioni vengono inoltre influenzate dalla rotazione terrestre in funzione della latitudine. Inoltre, la topografia (come la profondità dei fondali, l’esistenza di isole, ecc.) ne varia localmente i movimenti. In questo video possiamo apprezzare, in tutta la sua armoniosa bellezza, la complessità della circolazione oceanica attraverso una simulazione (Global Circulation Model), basata su misurazioni effettuate via satellite in vari anni di osservazione. In essa sono osservabili sia le correnti di ordine maggiore che quelle di ordine minore.
Credit video: NASA GSFS/JPL/MIT
Seguiteci alla scoperta del Grande Spettacolo della Natura su
https://www.facebook.com/sabrinamugnos.spettacolonatura

Elenco blog personale

Post più visti negli ultimi 30 giorni.

Post più visti in assoluto