lunedì 11 luglio 2016

Verifica Qualitativa alla Liquefazione delle Sabbie

Verifica Qualitativa alla Liquefazione di un Sito in pratica
Per verificarsi il fenomeno della Liquefazione ha bisogno di acqua, quindi molto importante è che i terreni siano saturi, nel corso di eventi precedenti si è visto che in terreni in falda con soggiacenza superiore ai 15 m non si sono osservati fenomeni di liquefazione.
Juan e Elton nel 1991 hanno valutato la Suscettibilità alla Liquefazione (SL) di un sito in funzione della profondità della falda o Soggiacenza della Falda (SF):
SL Molto alta - SF < 1,5 m
SL Alta - 1,5 m < SF < 3,0 m
SL Media - 3,0 m < SF < 6,0 m
SL Bassa - 6,0 m < SF < 10,0 m
SL Molto Bassa - SF > 10,0 m


Non basta la sola presenza di acqua per dire se un sito è soggetto o no al fenomeno, sono necessari altre condizioni legate alla natura geologica del sito e alle caratteristiche sismiche del territorio, quindi:

 
Terreni; quelli suscettibili di liquefazione sono le sabbie fini sciolte o poco addensate e le sabbie e i limi non gradati;
Grado di Saturazione del 100%;
Sismicità: Sismi con M superiore o uguale a 5,5, accelerazioni previste maggiori o uguali a 0,2 g;
Diametro medio dei grani D50 compreso tra 0.02 mm e 1.00 mm


Coefficiente di Uniformità Cu < 15
Contenuto in fini inferiore al 10%
Basso grado di addensamento, Nspt < 10 per profondità < 10 m ed Nspt < 20 per profondità > 10 m.
Indice di plasticità Ip < 10.

Riferimenti bibliografici
Gonzalez de Vallejo, L.I.(2005) - Geoingegneria - Pearson Education Italia
Riga, G. (2008) - Microsim (procedure automatiche di microzonazione sismica) - Dario Flaccovio Editore
Riferimenti Internet
Wikipedia, l'enciclopedia libera. Liquefazione_delle_sabbie

Elenco blog personale

Post più visti negli ultimi 30 giorni.

Post più visti in assoluto