venerdì 4 gennaio 2013

Fossili

Ctenochasma elegans (originally Pterodactylus elegans) juvenile fossil at the American Museum of Natural History in New York
Il termine fossile (dal latino fodere, scavare) in paleontologia abitualmente viene usato per indicare resti integri o parziali di organismi un tempo viventi, più in generale viene usato per una qualsiasi testimonianza di vita geologicamente passata (antecedente all'epoca attuale): resti animali, quali ossa, denti, uova, conchiglie; resti vegetali, quali foglie, tronchi, pollini; evidenze di attività vitale (strutture di bioturbazione come tane e orme); tracce legate all'alimentazione (coproliti); ecc.
 Fossil feces from a carnivorous dinosaur. Specimen was found in southwestern Saskatchewan, Canada.
Scale bar is 15 centimeters (approximately 6 inches) long.
Generalmente, per subire un processo completo di fossilizzazione, un organismo deve essere sepolto rapidamente, prima che ne subentri la decomposizione o venga aggredito dagli agenti demolitori. 
Nella maggior parte dei casi questo seppellimento avviene ad opera della deposizione di sedimenti, come la sabbia o il fango trasportati dall'acqua, che ricoprono, depositandosi al fondo, gli organismi morti. 
Lo studio di tutti i processi che vanno dalla morte dell'organismo alla sua fossilizzazione è compito della Paleontologia. 
I fossili si trovano inglobati nelle rocce sedimentarie, la datazione relativa eseguita con i fossili guida è di enorme importanza ed è servita alla definizione e alla caratterizzazione delle ere e dei periodi geologici.
Coralli fossili del Siluriano
330 million years old fossils of crinoids (Early Carboniferous, Iowa).
Picture taken at the "Smithsonian National Museum of Natural History", Washington D.C, USA
Le rocce ignee sono prive di fossili, quelle vulcaniche effusive in qualche raro caso contengono fossili di organismi rimasti sepolti durante l'eruzione vulcanica che le ha generate. Tracce di fossili sono talvolta rinvenibili in rocce metamorfiche derivanti da processi metamorfici di bassa intensità su rocce sedimentarie.
Pompei 79 AC, ItalyQuesti sono i resti rinvenuti a Pompei, in una zona ancora non del tutto aperta al pubblico poichè sede di ulteriori scavi.
Nelle foto si possono vedere cavalli e asini, nel retro di una panetteria, collocati lì per far girare le macine per il grano. In una delle foto si nota che il cavallo stava per fuggire ma poi sepolto da una coltre di lapilli e morto sulla soglia della porta. Tutti questi sono stati sepolti solo da ceneri e lapilli e non dalla lava, ecco spiegata l'integrità dello scheletro.

Elenco blog personale

Post più popolari di sempre